Piero Didio
Piero Didio

Informazioni

Il mio sito web

Sul mio nuovo sito avrete modo di conoscere me e i miei hobby.

Gente di Dublino

di James Joyce

Un grande scrittore lo riconosci subito, dalle prime parole del suo romanzo. Quello su cui hai messo gli occhi potrebbe non essere un grande romanzo (questo lo è), ma sulla grandezza del suo autore non ci possono essere dubbi se cominci a leggere e rileggere alcuni passaggi come quando ci si sofferma su un quadro e si rimane incantati dai colori o da alcune pennellate prima ancora che dal suo insieme. James Joyce, nella prime righe di "Gente di Dublino", dice a proposito delle parole pronunciate da qualcuno "mi erano sembrate oziose". Ora, quello che distingue una grande scrittura da una scrittura mediocre è proprio la ricerca, da parte dello scrittore, dell'aggettivo "giusto", che non significa corretto, ma proprio giusto, cioé che esprime un concetto fino a quel momento noto solo all'autore. Ora ditemi a chi verrebbe in mente di definire una parola "oziosa"; eh sì, solo ai grandi scrittori.

 

"Oh, papà!" gridò. "Non mi bastonare, papà! E io ... io dirò un'Ave Maria per te ... Dirò un'Ave Maria per te, papà, se non mi bastoni ... dirò un'Ave Maria..."

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Piero Didio